FRANCESCO E LA NOIA.


Francesco ha da poco superato l'età adolescenziale, è maggiorenne, tuttavia non sa cosa fare della sua vita, è disorientato, timoroso ed annoiato.

Ma non è l'unico, molti adulti si trovano nella sua stessa situazione: incastrati in lavori che ormai non portano più alcuna gratificazione personale.

Il bambino, finché sta bene, è sempre indaffarato e capace di inventarsi un gioco con qualsiasi cosa. Lui non si annoia.

L'adulto sì.

Cosa è successo?

Ha perso la capacità di desiderare.

Ricorda:

È noioso desiderare sempre e non soddisfarsi mai.

Honorè de Balzac


1 visualizzazione0 commenti