COME MAI NON VOGLIAMO PROVARE LE EMOZIONI?


Si tratta di un processo difensivo: nel tentativo di non voler più provare dolore 'congeliamo' le emozioni. In tal modo quando si ripresenta una situazione simile non corriamo più il rischio di sentire il dolore di quella ferita. Come notava Freud, questa difesa 'ha le gambe corte', si ripresenta come ritorno del rimosso. La mente non ci sta e continuamente ci ripresenta ciò che non vogliamo elaborare affinché finalmente affrontiamo il dolore. 


3 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Vi invito alla presentazione del mio secondo libro: "Scegli di non soffrire" Mi auguro che questo libro possa aiutare tutti coloro che stanno vivendo un momento difficile. Ogni difficoltà che incontri